testata-header
logo-

Lurisia

Lurisia è semplice, attenta alla qualità e all’ambiente!

lurisia-elementi

Qualità del prodotto prima di tutto.

L’acqua che nasce dalle nostre sorgenti è un’acqua minerale straordinaria. È pura, fresca e leggera perché nasce a 1460 metri di altitudine. È leggerissima: è tra le prime 3 acque minerali più leggere d’Italia.

Il chinotto Lurisia è prodotto con ingredienti coltivati nei presidi SlowFood senza l’aggiunta di coloranti e conservanti.

Le birre Lurisia sono artigianali, lontanissime dalle logiche di produzione massiva e vicinissime alle logiche del gusto.

Qualità degli imballi.

I prodotti Lurisia che andranno sulla vostra tavola o dei vostri amici sono anche belli da vedere. La bottiglia Bolle & Stille Winner ha vinto nel 2009 il premio internazionale “The best bottle in glass”.

Le bottiglie del Chinotto e della Gazzosa sono elegantissime. Ma non è questione solo di bellezza: Lurisia pone la stessa attenzione all’ambiente scegliendo come imballo il vetro a rendere. Inoltre le bottiglie e le confezioni sono nuove e i supporti rovinati (riutilizzabili) vengono sostituiti senza essere immessi nuovamente sul mercato.

Qualità della produzione.

Nonostante ogni attività produttiva comporti un impatto sull’ambiente, Lurisia ha implementato procedure che riducono gli sprechi, come ad esempio lo spreco di acqua in fase di imbottigliamento.

Privilegia il vetro come contenitore, l’unico realmente riciclabile al 100%, riutilizzabile per il servizio nelle vostre case senza la produzione di ulteriori rifiuti.

Infine, perché questa qualità è riconosciuta!

Il Salone del Gusto ha scelto Lurisia come acqua ufficiale. Anche Eataly, che fa della qualità il proprio manifesto! Grom, sinonimo di qualità assoluta dei gelati, la usa per i propri sorbetti. SlowFish e Cheese, eventi nazionali organizzati da SlowFood, hanno in Lurisia il partner di riferimento.

Inoltre Lurisia è certificata ISO 9001/2000 per i processi di produzione, ISO 14001/2004 per la gestione dei processi ambientali e ISO 22000 per la sicurezza e l’igiene alimentare.

Non siete ancora convinti? Non resta che l’assaggio ; )